LE RECENSIONI DI FRANCESCO BEVILACQUA

Questa sezione del sito raccoglie alcune fra le molte recensioni che Francesco Bevilacqua ha dedicato negli anni a libri riguardanti la Calabria e il Sud più in generale. Si tratta di libri di vario genere: narrativa, storia, geografia, antropologia, sociologia, filosofia, viaggio. Cento di queste recensioni sono raccolte nel libro di Francesco Bevilacqua “Lettere meridiane, cento libri per conoscere la Calabria” edito da Rubbettino nel 2015 (vedi sezione “Libri” di questo sito). Molte altre sono state pubblicate da giornali e riviste varie. L’idea che sorregge il lavoro di recupero e di commento di opere essenziali sulla Calabria e sul Sud ha, per Francesco Bevilacqua, tre fondamenti. Il primo consiste nel fatto che, per una terra così problematica, poco decifrabile, fraintesa, considerata quasi un’appendice accidentale dell’Europa, mai allineatasi agli standard sociali, economici e culturali del continente, possa tornare utile leggere le opere di chi, da calabrese o da forestiero, ha studiato, analizzato e scritto della Calabria e del Sud, dedicandovi, a volte, un’intera esistenza. Il secondo è che chi osserva da lontano la Calabria e il Sud, vivendo in contesti geograficamente, storicamente, socialmente diversi, fa fatica a comprendere questa parte del mondo cosiddetto civilizzato e spesso la giudica per pregiudizi e luoghi comuni. La terza è che gli stessi calabresi e meridionali, soprattutto i giovani delle scuole, hanno necessità di comprendere a fondo la loro terra, se, liberamente e consapevolmente, su di essa vogliono vivere, contribuendo alla sua rigenerazione.

 

1- Corrado Alvaro "Gente in Aspromonte"
2- Calo Levi, "Cristo si è fermato ad Eboli"
3- Cesare Pavese, “Il Carcere”
4- Francesco Perri, "Emigranti"
5- Raoul Maria De Angelis, “Inverno in palude”
6- Ernesto de Martino, "Sud e Magia"
7- Lucio Gambi, "Calabria"
8- Augusto Placanica, “Storia della Calabria”
9- Giuseppe Isnardi, “La scuola, la calabria, il mezzogiorno”
10- Umberto Zanotti Bianco, "Tra la perduta gente"
11- Enzo Ciconte “'Storia Criminale”
12- Antonio Caruso, "Cassiodoro"
13- Massimo Iiritano, “Gioacchino da Fiore"
14- Giovanni Sole “Francesco di Paola”
15- Roberto Bondì, "Introduzione a Telesio"
16- Dante Maffia, “Il romanzo di Tommaso Campanella”
17- Marta Petrusewicz, “Come il Meridione divenne una questione”
18- Mario Alcaro, “Sull’identità meridionale”
19- Franco Cassano, “Il pensiero meridiano”
20- Vito Teti, "Maledetto Sud"

 

© 2020 - Francesco Bevilacqua - Vietata la riproduzione di foto e testi - Tutti i diritti riservati

Web Design: Fabio Ferlaino